Archivi tag: Pomodoro San Marzano Dop

Pomodoro San Marzano DOP.

Il pomodoro San Marzano, a denominazione d’origine protetta, è uno dei prodotti più esclusivi della Campania.

Coltivato nella rigogliosa fascia dell’Agro Nocerino Sarnese è apprezzato da tempo in tutto il mondo, ma sono gli Americani ad avere una vera e propria passione per questo pomodoro unico nel suo genere e dal sapore inconfondibile.

E pensare che il pomodoro San Marzano, in origine proviene proprio dalle terre d’oltre oceano ma ha poi trovato il suo habitat naturale, attecchendo in maniera spontanea, nelle terre tra il salernitano ed il napoletano.

Lungo, grosso e dalla fibra robusta, resiste alla lavorazione ed alla trasformazione. Viene venduto in barattoli come pomodoro pelato o utilizzato generalmente fresco come ingredienti principali per sughi cotti in quanto ha una resa sostenuta e una resistenza alla cottura non comune in altri tipi di pomodoro.

Gli spaghetti al filetto di pomodoro San Marzano sono uno dei piatti da cartolina della cucina partenopea.

Data la particolare resistenza del San Marzano, viene spesso suggerito per minestre e zuppe con carne dai tempi di cottura prolungati.

L’abbinamento con vini prevede rossi della tradizione campana dalla media robustezza come l’aglianico.

Insieme all’olio extra vergine ed alla pasta è un ingrediente tipico della dieta mediterranea. E’ ricco di elementi nutritivi preziosi e di minerali.

I Prodotti Tipici della provincia di Salerno.

Territorio vasto, dalle mille sfaccettature, la provincia di Salerno, tra mare, montagna e colline, non poteva non regalare al palato una molteplicità di prodotti enogastronomici.

Regina della tavola è, senza dubbio, la mozzarella di bufala Dop, che ha nella Piana del Sele, tra Battipaglia, Eboli e Paestum, la sua patria.

Mozzarella ma non solo: il bufalo da queste parti offre numerose… applicazioni gastronomiche.

Dalla ricotta  alla carne la soddisfazione del palato è tutt’altro che una bufala!

Altro prodotto salernitano che, grazie al suo gusto unico, è divenuto popolare in tutto il mondo è il pomodoro San Marzano Dop dell’agro nocerino-sarnese. L’”oro rosso” della Campania è tra gli ingredienti che non possono mancare per guarnire la vera pizza napoletana.

Nella terra che ha dato i natali al Protocollo della Dieta Mediterranea, tra le tipicità non poteva mancare l’olio extra vergine di oliva, ingrediente base della dieta teorizzata dal fisiologo americano Ancel Keys.

Due le tipologie di olio che hanno ottenuto, negli anni, il riconoscimento del marchio Dop: l’olio extravergine di oliva Cilento e l’olio extravergine di oliva Colline Salernitane.

Alle caratteristiche orografiche e climatiche, in particolare delle zone costiere della provincia di Salerno, è dovuta anche la diffusione del fico bianco del Cilento e del limone Costa d’Amalfi. Quest’ultimo, in particolare, è al centro di una serie di applicazioni, dalla pasticceria alla distillazione, che contribuiscono a rendere celebre il nome della costiera amalfitana.

E’ il caso, ad esempio, del famoso limoncello, liquore ottenuto dall’infusione in alcool delle bucce del limone, o delle delizie al limone, dolce tipico della zona.

Tre vini doc rendono completa l’offerta dei prodotti tipici enogastronomici del salernitano.

Il Cilento, il Castel San Lorenzo ed il Costa d’Amalfi, con le sue sottozone Tramonti, Furore e Ravello, sono l’ideale per accompagnare le pietanze, soprattutto quelle a base ci pesce che è tra gli ingredienti principe dei piatti tradizionali locali.